SentiMe – Chiara Moncada & Eli Nancy Natali

SentiMe!
Performance audio-visiva che coinvolge 5 dj e 5 fotografe!

Un’arte fruibile a tutto tondo, per non sentirsi solə, per riscoprire il vero senso dell’arte plurale

Eli Nancy Natali nasce nel 1981 a Sydney e cresce fra l’Australia, Ginevra, e Roma. Di padre italiano e madre inglese, trascorre l’adolescenza in paesi francofoni, padroneggiando per tanto queste tre lingue. Comincia a suonare la chitarra da autodidatta a 13 anni e fin dall’inizio compone brani. Il primo disco di song-writing esce col nome di Eli Natali nel 2008 (“Interprétation”, FunkyJuice Records) e da quel momento il lavoro di Nancy si articola e dirama in diverse direzioni e progetti. Dapprima il progetto alternative rock Danso Key (“Golpe”, Viceversa Records 2013/ “Lava”, Unrecords 2019), poi nella voce ed i bruitage di Urinate – industrial sperimentale, e nella seconda chitarra e voce di Female Trouble Band, rock & roll disperato (“Pop-up rock ‘n’ roll”, Goodfellas 2016), fino alla voce di NKOS, post-punk new wave electronica (“From Dust to Live” Beatbuzz Records, in uscita in autunno 2021).
Nancy è regista radiofonica e si diletta col sound designing. Sta lavorando attualmente all’EP di Nancy Tungsten, un progetto solista, ed a uno spettacolo di danza e musica insieme alla danzatrice e coreografa Stefania Carvisiglia. Oltre a collaborazioni a progetti spot come quello con Structure alias Stefano Giovannardi, per un brano sul suo disco XX uscito a marzo 2021.

Chiara Moncada – Laureatami in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Università Alma Mater di Bologna, indirizzo “Politiche dello sviluppo”, ho intrapreso la strada redazionale nell’ambito del terzo settore e del volontariato. Ho dunque scritto per oltre due anni per una cooperativa editoriale che, tra le altre cose, si occupava di pubblicare un mensile dedicato al terzo settore di Mantova e provincia.

Sono iscritta all’Albo dei Giornalisti, elenco Pubblicisti da settembre 2008.

Ho curato l’Ufficio Stampa del lungometraggio “Il sole di Nina” di Marco Arturo Messina e curato le interviste per la stampa per il lungometraggio “Sandrine nella pioggia” di Tonino Zangardi.

Dal 2009 ho collaborato continuativamente per il Consorzio Città dell’Altra Economia di Roma, per cui ne ho curato la parte di progettazione e coordinamento. Nel 2010 ho cominciato a studiare fotografia presso la scuola WSP Photography di Roma, dove ho conlcuso diversi corsi. Nel 2014 insieme ad altri due fotografi ho realizzato un reportage dal titolo “LUCHA” sulla casa delle donne Lucha Y Siesta di Roma. Il lavoro ha ottenuto la menzione al Festival FIAF di Nettuno 2014 e al Perugia Social Photo Festival 2014, dove è stato esposto nell’ambito dell’edizione 2016.

Alcuni miei scatti della protesta “Indignados” del 2011 sono stati esposti a Parigi nell’ambito del “Festival Les Indignés regards cinématographiques sur un mouvement de révolte” il cui promotore era l’associazione Artefice.
Ho collaborato per diversi anni con alcune testate online, sulle quali ho pubblicato foto e articoli. Tra le altre: Pressenza.org, Pizzicarm.org, Radiosonar.net.

In collaborazione Radiosonar.net e Cubo Libro con il contributo della Regione Lazio.


Rispondi